Only A Queen I

Summary

[COMPLETA] Una vita con Roger Taylor? Sally White è una ragazza qualunque che pensava di vivere una vita normale. Il problema? È una carissima amica di Freddie Mercury, cantante dei Queen. Proprio attraverso questa amicizia conosce Roger, che nasca qualcosa da quel furtivo e continuo gioco di sguardi tra Sally e il nostro batterista?

Genre:
Other
Author:
Stormy18M
Status:
Complete
Chapters:
1
Rating:
n/a
Age Rating:
16+

At The Beginning ♡

È già mattino e dei timidi raggi invernali entrano in camera mia attraverso la finestrella ovale che c'è sopra al letto. Sono ancora rannicchiata sotto le coperte che mi tengono al caldo. Nella stanza domina un silenzio piacevole che nutre sempre di più il desiderio di rimanere a letto fino a tardi. Di colpo il telefono suona ma la mia idea è di lasciarlo suonare, non ho la minima intenzione di alzarmi da questo letto così comodo e confortevole per rispondere, così mi giro sull'altro lato e continuo a dormicchiare.
Il telefono intanto continua a suonare insistentemente ed io invece a ignorarlo sperando che smettano e appendano, pienamente consapevole che richiameranno poi se proprio necessario. Dopo un po' però quello squillo inizia a darmi veramente fastidio, così contro voglia mi alzo e vado a rispondere al telefono.
Continuo comunque a chedermi come mai io non abbia voluto posizionare un telefono anche in camera, l'unico telefono che c'è in questa casa è su un mobiletto del salotto. E come ovvio che sia, la mia casa deve essere su più piani, e se il salotto è al piano terra, indovinate su che piano si deve trovare la mia camera? Bravi, al piano di sopra. Che scocciatura!

Non mi sono ancora presentata, sono Sally Queenie White, normale ventunenne che vive da sola una vita schifosa, o così pensavo.

Arrivo in salotto e prendo in mano la cornetta, ma non faccio in tempo a parlare che una voce anticipa le mie parole sbraitando attraverso di essa come se non ci fosse un domani.

X: Finalmente! Sally tesoro, come stai?

Rimango un attimo sorpresa, chi può essere? Nessuno mi ha mai chiamata così.
Non faccio nemmeno in tempo a pensare chi possa essere che la voce continua a parlare.

X: Honey ci sei? Non dirmi che non mi riconosci!

Non mi veniva in mente nessuno. Non aspettavo chiamate, specialmente a quell'ora del mattino.

X: Amore così mi deludi tanto, lo sai?

Pensa, Sally pensa! Ed ecco che mi venne in mente. Si è lui, non può essere nessun altro se non lui, Farrokh Bulsara, il mio amico di scuola, da poco ribattezzato Freddie Mercury.

Sally: Freddie!

Freddie: Ce ne hai messo di tempo a riconoscermi

Sally: Perdonami, è che mi sono appena alzata e poi non ci sentiamo da molto tempo, come stai?

Freddie: Bene darlin', te?

Sally: Non c'è male

Freddie: Senti zucchero, io e i miei tesorini, quelli della band, veniamo a Londra per una pausa. Questa volta non volevamo stare in albergo quindi... vorremmo passare un po' di tempo in campagna, ti dispiace se alloggiamo da te per un po'?

Sally: No assolutamente, sai che casa mia è sempre aperta agli ospiti

Freddie: Allora ci vediamo tra tre giorni Honey, siamo in quattro

Sally: Tre giorni!?

Ma non mi sentì, aveva già chiuso la telefonata. Ero preoccupata e scioccata allo stesso tempo. L'ultima volta che lo avevo sentito per telefono era stato almeno due anni fa, mi aveva parlato dei suoi amici e ora che iniziavano ad avere fama li vedevo in televisione, ma non li avevo mai conosciuti di persona.

Li trovavo tutti molto carini, ovviamente Freddie lo vedevo come un grande amico, in più mi aveva detto che usciva con una ragazza, si chiama Mary Austin, e sembrava piacergli tanto.

Solo allora decisi di alzarmi e non appena vidi che ore erano mi venne un colpo: erano già le undici passate!

Mi vestii in tutta fretta e scesi in cucina per un brunch visto che ormai per la colazione era troppo tardi e allo stesso tempo era troppo presto per pranzare, ma avevo una fame pazzesca.

Cercai in frigo qualcosa di buono da mettere sotto ai denti e di istinto presi il cartone del latte e due uova. Avevo deciso di prepararmi le uova strapazzate con il bacon che avevo nel freezer, accompagnando il tutto con una tazza di latte e caffè.
Solo allora capii che era ora di risistemare la casa per l'arrivo di Freddie e i suoi amici.

Abito in una casa grande a tre piani, più il seminterrato, e nella mansarda ho tre stanzette di media dimensione per gli ospiti e una al secondo piano un poco più ampia.

Quando i miei vivevano ancora con me, prima di trasferirsi nelle campagne Irlandesi, e Freddie non aveva tutta la fama che ha ora, a volte veniva a trovarmi per passare un paio di giorni con me e dormiva in quella stanza, affianco alla mia.

Lo conobbi a scuola, non ricordo bene perché e come, ma iniziammo a vederci come amici poi io cambiai scuola. Mantenendo un rapporto di amicizia molto forte, tanto che abbiamo continuato a sentirci regolarmente.

Non ho mai toccato niente della sua camera, ed è ancora come l'aveva lasciata, mi sono solo permessa di pulirla dalla polvere.

Finita colazione mi misi subito all'opera con le pulizie dato che il lavoro da fare è tanto e il tempo poco. Andai a cambiarmi e indossai un top nero e un paio di pantaloncini bianchi. Mi legai i miei lunghi capelli corvini e mi misi all'opera con le pulizie.

Finito di sistemare il salotto, il bagno e la cucina con tutti i piatti da lavare, iniziai a preparare camere e letti per tutti.
Spolverai le stanze da cima a fondo, volevo fare una buona impressione con gli amici di Freddie. Andai a prendere coperte e cuscini e cominciai a preparare i letti.
Disfai il letto di Fred e misi a lavare tutto, nonostante lo avessi già lavato due giorni prima.
Preparati letti e camere decisi di andare a comprare un po' di scorte per l'arrivo degli ospiti.

Alla fine riuscii a sistemare l'intera casa nei due giorni che avevo a disposizione, terminando nel pomeriggio.
Ora mancavano solo gli ospiti a completare il lavoro.

La mattina seguente, verso le undici, mentre mi stavo cambiando, suonò il campanello.
Corsi di sotto ad aprire e mi ritrovai davanti a Fred e altri tre ragazzi.

Sally: Ciao Fred!

Dissi abbracciandolo forte.

Freddie: Ne è passato di tempo dall'ultima volta che sono venuto qua! Te piuttosto come stai?

Sally: Bene, grazie. Te invece?

Che sbadata, ero talmente presa nel salutare Fred che mi sono dimenticata di far entrare i ragazzi e di presentarmi.

Sally: Oh scusate, non mi sono presentata, sono Sally White.

Freddie: In realtà lei è Sally Queenie White, da me rinominata Queen

Si ragazzi, Freddie si è ispirato al mio secondo nome per quello della band.
Subito i ragazzi si presentarono a loro volta.

Brian: Piacere di conoscerti, sono Brian May, suono la chitarra

Sally: Anche io so suonare la chitarra!

Brian: Wow! Elettrica o classica?

Sally: Me la cavo con entrambe

Brian: Ti andrebbe di farmi sentire qualcosa?

Roger: Potreste anche spettare un attimo, sai com'è, inizio ad aver fame e questa bambolina deve finire con le presentazioni. Roger Taylor, piacere di conoscerti, sono il batterista.

Sally: È un piacere conoscerti
Dissi sfoggiando un gran sorriso

Roger: Anche per me

John: John Deacon, sono il bassista

Sally: Felice di conoscerti. Immagino che siate affamati, ma prima vi mostro le stanze

Freddie: Credo proprio di sì, a proposito, la mia stanza?

Sally: Tranquillo Fred, mi sono solo permessa di lavare lenzuola e coperta e di pulir via la polvere, il resto ho lasciato tutto così com'era

Freddie: Perfetto

Li feci entrare in casa e Fred si diresse subito in camera sua mentre io guidavo gli altri in mansarda e gli mostrai le stanze

Sally: Queste tre stanze sono tutte per voi, il bagno lo trovate subito qua sotto. Le stanze sono uguali scegliete voi come disporvi.

Brian e John: Grazie Sally

Roger: Grazie mille Queen

Subito scesi di sotto e mi diressi in cucina per preparare il pranzo mentre i ragazzi si sistemavano nelle stanze.

Mentre cucinavo ripensavo a quanto fossero carini gli amici di Fred, in particolar modo il batterista, Roger. Da come si era presentato sembrava proprio il solito dongiovanni che cambia ragazza ogni sera. Ma con quei capelli biondi e quegli occhi azzurri era davvero bello. Ma nemmeno gli altri due, Brian e John erano male.

Brian era alto e la testa era una nuvola di ricci castani.

John invece mi è sembrato molto timido, ma il suo sorriso è qualcosa di bellissimo.

Freddie, beh noi due siamo come fratelli ormai, ci conosciamo da tanto tempo.

Pov's Roger

Wow! No, veramente wow! Ma è una ragazza fantastica! Non pensavo che l'amica di Fred potesse essere uno schianto come lei.

Sally Queenie White eh? Bellissimo nome e bellissima ragazza. La vorrei tutta per me! Aspetta, cosa ho appena detto?

Continue Reading
Further Recommendations

Argiri Elia: Very interesting story.It has a flow and the characters are interesting. It stops suddenly and the end is not clear

Connie White: 😊😊😊😊😊😊😊😊😊😊😊🙏🏻

Josie Really: Loved the bookm going to check out the next one

reeg122008: Such a short sweet story. With a great twist. Loved it! Great job

gggg1234: Woah, this was brilliant! So many young girls mistake abuse for love! I enjoyed this! Great job!!!!!

violabayoo: Your books are magical! Leave this gibberish magical, there's a way you weave reality that feels so so real. I wish I could hug you, am definitely getting these all in hard cover once they are out. You are on incredibly talented human being and iam absolutely honored to have explored your world. ...

Kristen: A wonderful addition to the series! Def worth the read, great continuation of the story & plenty of LOL moments!! Honestly I enjoyed the series this far, this author does a wonderful job - can't help but get sucked into the story but this is one of my favorites in the series just from the humor a...

Tracy: Like the story with Carson and Kayla finding each other. Thanks for updating everyday I look forward to it, much appreciated 🙃

Kelly: As always an awesome read! Will there the another book about her son growing up taking the throne? learning what happened to his mother how's father traded her? xcetera

More Recommendations

Deadra Stoner: This story was really sad that poor girl went through all kinds of stuff but I really did love the story

Tsheposhimbz: its a grt story write more

maggiev8mv: I enjoyed the journey into the mc. I read a couple books a day and this has been one of my favorites. A little intense in spots but felt well thought out. Thanks for sharing. Now for Book 2

2jlynn: Great story. Humor around every corner mixed in with some serious topics. Didn't put this story down... would love for a few more of the guys to find their ladies before this series ends.

Gladys: Enjoyed the book. Enjoyed the message. Everyone should obey your vows. Because it has away to come back and bit you in the butt.

About Us

Inkitt is the world’s first reader-powered publisher, providing a platform to discover hidden talents and turn them into globally successful authors. Write captivating stories, read enchanting novels, and we’ll publish the books our readers love most on our sister app, GALATEA and other formats.